DOMENICA 15 LUGLIO: un apericena per sostenere il Progetto Ciclorifugio!

DOMENICA 15 LUGLIO, dalle 18:00 alle 22:00, vi aspettiamo con l’ultimo appuntamento previsto per il 2018! Il 15 Luglio, nel pieno dell’estate, la magia del Bosco d’Albarella si svelerà all’ora del tramonto! Dopo il bellissimo viaggio dall’Arena all’Adriatico è il momento di dedicare una Domenica al Primo Ciclorifugio della Ciclovia AdigeSud che verrà realizzato al…

Condividilo con i tuoi amici!

DOMENICA 17 GIUGNO: quante cose belle in programma!

DOMENICA 17 GIUGNO ritornano le Domeniche del Bosco con il Mercatino dei Produttori Solidali con tante cose buone del nostro territorio (frutta e verdura bio, confetture artigianali, uova biologiche, formaggi e salumi di malga, biocosmesi e biodetersivi e molto altro..)!Il programma è zeppo di appuntamenti interessanti: ORE 9.30 Camminata tra argine e golena con guida al…

Condividilo con i tuoi amici!

Il Presidente di Fiab Verona parla del “Progetto Ciclorifugio”

Ci ha fatto un enorme piacere leggere il bellissimo articolo firmato da Corrado Marastoni, presidente di FIAB Verona Amici della Bicicletta. Lo ha interamente dedicato al “Progetto ciclorifugio” del Bosco d’Albarella a prova che Fiab Verona non ha mai smesso di sostenere le idee legate alla mobilità sostenibile che Radici in Movimento ha, passo dopo passo, portato…

Condividilo con i tuoi amici!

I regoli solidali

E i regoli colorati di prima elementare ve li ricordate? Grazie a loro abbiamo imparato i numeri o, chi come me, anche a fare costruzioni avveniristiche. Cosa c’entrano i regoli con la solidarietà? Beh, sono dei solidi perfetti proprio come dovrebbe essere la solidarietà, che deriva appunto dal latino solĭdus, e cioè «intero, compatto, massiccio, senza cavità o vuoti interni». Da qui ne…

Condividilo con i tuoi amici!

Un soffio di vento

Che bella Domenica al Bosco d’Albarella!..ventilata.. Domenica al Bosco c’era vento, in certi momenti era così forte che sarebbe stato un problema pilotare un aquilone. Sembrava di essere al Giro delle Fiandre o in una delle grandi classiche del nord, a bordo strada per veder sfrecciarei ciclisti temerari. Ma chi il vento l’ha preso veramente in faccia sono…

Condividilo con i tuoi amici!