Ciclorifugio ecosostenibile

Perchè fare un ciclorifugio?

Noi di RIM, chi più chi meno, siamo avventurieri di natura. Chi predilige i sentieri di montagna e chi gli antichi percorsi dei pellegrini, chi piace il mare e chi piace scalare i ghiacciai, chi piace la bici da corsa e chi la mtb. Tutti però sanno bene che dopo ore di bicicletta o camminata si inizia a sognare l’oasi per riposarsi e riprendere le forze o per ripararsi da un temporale estivo, dal sole cocente o dal freddo artico. E si sa che i problemi “di percorso” arrivano sempre quando piove!

Essendo adiacenti alla Ciclovia AdigeSud (in località Roverchiaretta), abbiamo così pensato di offrire un “oasi” a tutti i cicloviaggiatori e camminatori che percorrono il fantastico argine del fiume Adige, diretti verso il Mare Adriatico o verso le Alpi.

Perchè in paglia?

Beh….noi ci siamo detti “perchè non farlo”? In Italia sono ancora poche le costruzioni in paglia. Certo, nonostante richiamino alla memoria la storia dei 3 Porcellini sono ormai apprezzate. Pensate che la prima casa documentata in paglia è stata costruisca nel 1903 in Nebraska (USA) ed è a tutt’oggi in ottimo stato.

E così, soprattutto negli ultimi anni, stanno venendo alla ribalta perchè sono costruzioni ecosostenibili, hanno un costo inferiore rispetto alle case tradizionali e, soprattutto, sono molto efficienti dal punto di vista energetico.

MATERIALI COSTRUTTIVI

PAGLIA + LEGNO + ARGILLA + TANTA PASSIONE = LUOGO UNICO

I materiali che andremo ad utilizzare saranno semplicissimi e naturali. La struttura portante sarà in legno, il riempimento sarà in paglia pressata, che funge da ottimo isolante, mentre l’intonaco sarà in argilla che è un ottimo regolatore naturale dell’umidità interna. Materiali perfetti per un CICLORIFUGIO all’avanguardia che rispetti l’ambiente!

  • ISOLAMENTO ACUSTICO
  • RESISTENZA ALLE AZIONI SISMICHE
  • RESISTENZA AL FUOCO
  • ISOLAMENTO TERMICO

Tutto questo immerso in un luogo unico come il Bosco d’Albarella, messo a disposizioni di tutti da persone normali e piantato grazie al contributo di oltre 400 donatori. Con un’intera parete a vetrata con vista bosco, dopo tanti km in bicicletta o a piedi, sarà il luogo ideale per riposarsi, meditare, leggere un libro o bere qualcosa. Sarà un luogo d’incontro con noi stessi e con altri.

PER CREARE IL PRIMO PUNTO DI ASSISTENZA DELLA CICLOVIA ADIGESUD,  IL 2 APRILE 2018 ABBIAMO PRESENTATO LA CAMPAGNA UFFICIALE DI RACCOLTA FONDI PERCHE’ ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL VOSTRO CONTRIBUTO! CON UNA PICCOLA DONAZIONE DIVENTERETE PARTE INTEGRANTE DI QUESTO PROGETTO E COSTRUTTORI MATERIALI E IMMATERIALI DI QUESTO LUOGO INCANTEVOLE!

Condividilo con i tuoi amici!